Panning

In fotografia, il panning è una tecnica utilizzata per riprendere soggetti in movimento mantenendo l’impressione di dinamismo dell’immagine. La tecnica consiste nel seguire con la fotocamera la direzione del soggetto in movimento (quindi da sinistra verso destra, o viceversa) con un tempo di esposizione (o di otturazione) che possa permettere di fotografare nitidamente il soggetto in movimento con l’effetto di una scia di mosso nello sfondo (creato dal movimento della fotocamera e dal relativo più lungo tempo di otturazione) che conferisce all’immagine dinamismo anziché l’ovvietà di una scena nitida in tutte le sue parti, ma altresì statica e “congelata”..L’effetto ottenuto si può intendere, in un certo senso, come il contrario del mosso: nel mosso, il soggetto in movimento appare sfumato o confuso, mentre lo sfondo (immobile) appare nitido; col panning, invece, il soggetto appare (più o meno) nitido mentre è mosso lo sfondo. Entrambe le soluzioni trasmettono l’impressione del movimento, ma la seconda ha il vantaggio di rappresentare chiaramente il soggetto, a cui va, generalmente, l’interesse dell’osservatore. Un panning può essere chiamato tale quando nello sfondo si riesce a percepire una direzione di movimento ben definita.

Scroll UpScroll Up